Circuito neuro motorio
Nel primo biennio della scuola primaria vengono proposti ai bambini diversi esercizi in sequenza, volti a migliorare le abilità motorie, la coordinazione e ad individuare e correggere eventuali difficoltà.
Bits di intelligenza
I bits di intelligenza sono unità informative di vario genere. Le illustrazioni vengono mostrate al bambino mentre se ne leggono ad alta voce, brevi notizie inerenti all’oggetto proposto.
Uscite di osservazione
I bambini nel primo biennio di scuola primaria esplorano ambienti scolastici analizzandone funzionalità, concetti topologici, aspetti tecnologici. Tale attività mira a potenziare il lessico e la terminologia specifica.
Zone di lavoro
I bambini si dividono in quattro gruppi (italiano, matematica, socio e inglese) e svolgono attività-gioco inerenti alle suddette discipline. Lo scopo è di verificare conoscenze e competenze in modo decontestualizzato.
Audizione musicale
Attività quotidiana, della durata da 2 a 5 minuti, mirata allo sviluppo del senso dell’udito, della capacità di ascolto e della discriminazione uditiva. L’ ascolto di musica facilita inoltre l’apprendimento di altre lingue.
8 h di inglese a settimana (I e II primaria)
Il Progetto di bilinguismo si esplica attraverso 8 ore di lingua inglese alla settimana nel primo ciclo della scuola primaria e 10 ore nel secondo ciclo. Gli obiettivi, che ci si prefigge di raggiungere al di là di specifiche competenze comprovate da certificazione Cambridge, sono i seguenti: integrare un individuo o un gruppo all’interno della società; unificare una società multilingue; rendere le persone capaci di comunicare col mondo che esiste fuori dai propri confini; fornire competenze linguistiche che siano concorrenziali sul mercato, aumentando in questo modo l’occupabilitá e promuovendo lo status sociale; preservare l’identità etnica e religiosa; riconciliare e promuovere una mediazione tra comunità diverse dal punto di vista linguistico e politico; approfondire la comprensione delle diverse lingue e culture.
10 h di inglese a settimana (III, IV e V primaria)
Il Progetto di bilinguismo si esplica attraverso 8 ore di lingua inglese alla settimana nel primo ciclo della scuola primaria e 10 ore nel secondo ciclo. Gli obiettivi, che ci si prefigge di raggiungere al di là di specifiche competenze comprovate da certificazione Cambridge, sono i seguenti: integrare un individuo o un gruppo all’interno della società; unificare una società multilingue; rendere le persone capaci di comunicare col mondo che esiste fuori dai propri confini; fornire competenze linguistiche che siano concorrenziali sul mercato, aumentando in questo modo l’occupabilitá e promuovendo lo status sociale; preservare l’identità etnica e religiosa; riconciliare e promuovere una mediazione tra comunità diverse dal punto di vista linguistico e politico; approfondire la comprensione delle diverse lingue e culture.

Progetto educativo e attività primaria

Gioco degli scacchi
L’apprendimento della tecnica elementare del gioco rappresenta un mezzo per facilitare la maturazione dello studente e per accelerare la crescita delle facoltà logiche, divertendolo nello stesso tempo.
Laboratori
Attraverso il laboratorio si sperimentano percorsi che prevedono il passaggio dalla conoscenza soggettiva , attraverso la dimensione sensoriale e l’approccio manipolativo, ad un livello oggettivo che permette agli alunni di scoprire le caratteristiche dei materiali e dell’ambiente direttamente vissuto.
Educazione personalizzata
La personalizzazione dell’apprendimento indica l’uso di “strategie didattiche “finalizzate a garantire a ogni studente una propria forma di eccellenza cognitiva, sfruttando al massimo le proprie potenzialità intellettive.
Insegnante tutor
Il “Tutor” è colui che si pone come guida nei processi di formazione e apprendimento, come facilitatore per l’individuo o per il gruppo, nell’acquisizione delle conoscenze o nello sviluppo positivo delle dinamiche relazionali.
Didattica partecipativa
Attraverso ogni attività scolastica viene sollecitata l’iniziativa personale di ciascun alunno e dell’intera classe con una metodologia che permette ad ognuno di sviluppare la propria originalità e creatività in autonomia. I due punti di riferimento della didattica partecipativa sono la centralità dell’alunno nel progetto educativo e la necessità di rispettare i tempi di crescita e di maturazione di ognuno.